Quali occhiali scegliere se si prevede di indossare la montatura prevalentemente in ufficio? Mentre si lavora, magari davanti a un PC o a un altro tipo di dispositivo digitale, è molto importante vedere adeguatamente.  Scopriamo dunque quali possono essere dei validi consigli per scegliere i migliori occhiali.

La domanda più banale che viene da porsi è: mi occorrono degli occhiali da ufficio? I difetti visivi che possono manifestarsi sono tantissimi, di conseguenza è sicuramente un’ottima idea quella di fare una visita oculistica.

Sottoporsi alla visita di un professionista è un’abitudine che deve essere eseguita con la dovuta periodicità, allo stesso tempo tuttavia è importante farsi visitare subito nel caso in cui si dovessero riscontrare difficoltà visive rilevanti.

Le persone che tendono a sviluppare più frequentemente dei problemi visivi sono quelle che hanno un’età compresa tra i 35 ed i 45 anni, quando la capacità del cristallino di adattarsi alle diverse distanze di messa a fuoco tende a diminuire.

Gli occhiali “da ufficio” possono presentare molte caratteristiche diverse: tra i modelli che più frequentemente si rendono necessari si possono menzionare gli occhiali “da lettura”, per le distanze brevi, gli occhiali multifocali, molto apprezzati per il comfort che sanno offrire nelle circostanze più disparate e ancora diversi tipi di occhiali di carattere speciale, come possono essere ad esempio gli occhiali office, ideati appositamente per le distanze tipiche di una stanza da ufficio, oppure gli occhiali “book”, ideali per la lettura e dunque per distanze massime piuttosto ridotte, pari indicativamente ad un metro.

Le lenti da ufficio devono essere protette da un buon trattamento antiriflesso, dal momento che in uffici e in altri contesti lavorativi è molto frequente ritrovarsi esposti ad intensi riflessi.

Quando si parla di occhiali “da lavoro” va ricordato anche che oggi, con la diffusione delle lampade LED, sta divenendo sempre più consueta la luce blu: oggi non è ben chiaro se questo tipo di luce riesca in qualche modo a causare dei danni all’occhio, sta di fatto che alcune persone la trovano fastidiosa.

Se la luce blu dovesse effettivamente costituire un fastidio può essere una buona idea quella di optare per un occhiale in grado di garantire una protezione specifica dedicata a queste luci moderne sempre più comuni.

Va sottolineato che nella grande maggioranza dei casi gli occhiali da ufficio possono rivelarsi ideali anche per quanto riguarda la quotidianità, dunque possono essere indossati tranquillamente come “primo occhiale”, senza dover provvedere alla sostituzione della montatura quando si arriva a lavoro.

Restiamo in contatto

Se vuoi metterti in contatto con i nostri esperti o prendere un appuntamento, compila il modulo accanto e ti richiameremo il prima possibile! Se preferisci, anche una chiamata o una email andranno benissimo.